cantine

LE NOSTRE CANTINE

ESCLUSIVA FIRENZESAKE

Firenze Sake le cantine: Amabuki

La cantina Amabuki si trova nel nord-ovest di Kyushu, nella prefettura di Saga. Fondata nel 1688, la cantina Amabuki si pregia di uno stile unico per l’utilizzo di lieviti selezionati dai fiori: cosmea, calendula, Queen of the Night. I lieviti selezionati nei fiori conferiscono ai sake un gusto prezioso. Il riso viene coltivato senza l’uso di pesticidi. Secondo un antico uso si lascia nelle risaie le anatre libere di nutrirsi di erbe infestanti e insetti, permettendo al riso di crescere sano e genuino.
“ Produrre il sake per noi significa creare un trade d’union con la Natura. In nostri sake sono il frutto donato dai fiori per arricchire i momenti più belli con eleganza e delicatezza”.

“I fiori benedicono e rendono unici i nostri sake.”

amabuki_president
Amabuki01
Amabuki_04
Firenze Sake le cantine: Arimitsu

La Arimitsu Brewery fondata nel 1903 dalla famiglia che da il nome alla cantina è situata nell’isola di Shikoku nel sud del Giappone. La Arimitsu Brewery sorge, oggi come cento anni fa, davanti al mare nella parte orientale della Prefettura di Kochi. E’ una piccola cantina che si popola e si anima di sei operai nei mesi invernali durante la produzione. L’acqua che sgorga all'interno di questa cantina è ideale per creare un sake dal gusto rotondo e morbido, ricco e fruttato. Una cantina fiera della sua storia che ripudia ogni tipo di modernità. Qui si utilizza ancora l’antica pressa in legno che impiega due giorni per creare lentamente il sake. Per la Arimitsu Brewery due sono le parole chiave: essere artigiani e creare prodotti genuini. Per dirla con il presidente Arimitsu Sho:

“La nostra forza è da sempre leggera: produciamo sake che maturano ricchi sapori lentamente. Qui noi non abbiamo furia di fare il sake!”

arimitsu_1
ARIMITSU_01
ARIMITSU_4959
Firenze Sake le cantine: Joyo

Fondata nel 1895, Joyo Shuzo è l'unica cantina situata nella regione di Yamashiro (Kyoto meridionale). La cantina è circondata da una natura ricca e fiorente e la regione è famosa fin dall’antichità per l’acqua di fermentazione eccezionalmente morbida. La Joyo Shuzo produce piccoli lotti di sake non filtrati che mantengono a temperatura controllata per almeno dodici mesi. I loro sake riportano sulle bottiglie la data dell’anno precedente a garanzia della dedizione e del tempo infusi nel produrre i sake.

“La ricerca di una perfetta maturazione dei sake sono l’energia migliore che vogliamo offrirvi per un’esperienza indimenticabile.”

Kura
Koshiki
Joyo_01
Firenze Sake le cantine: Kazuma

La Kazuma Brewery è stata fondata nel 1869 e, oggi, fa parte del Patrimonio Agricolo e culturale della penisola di Noto, nella prefettura di Ishikawa nel centro del Giappone. La cantina supporta l’agricoltura locale utilizzando il riso coltivato in loco e con il minimo impatto ambientale. Gli agricoltori in sinergia con la cantina sono impegnati a valorizzare le risorse naturali locali: il riso, l’acqua e la terra. Il giovane proprietario della Kazuma ha deciso di portare avanti la tradizione e di sviluppare il terroir di questa zona rurale e autentica del Giappone. Oggi le risaie della cantina disegnano il panorama di Noto nel segno del rispetto della tradizione di queste zone da sempre vocate all’agricoltura, alla pesca e alla produzione di sake.

“Qui a Noto la natura è incontaminata e tutto è rimasto come duecento anni fa! Il nostro sake vuole esprimere il terroir di Noto!”

KAZUMA_0255
KAZUMA_02
Kazuma
Firenze Sake le cantine: Mikunihare

Situata nella piccola cittadina di Kurobe sulla costa del Mar del Giappone, la Mikunihare shuzo si distingue per la sua acqua sorgiva. La neve delle vicine montagne sciogliendosi penetra nel terreno ed impiega molti anni per raggiungere pura ed incontaminata le falde acquifere da cui sgorgano le numerose sorgenti di Kurobe. L’acqua utilizzata dalla Mikunihare shuzo per produrre il sake dona delicati sentori di iodio derivanti dall’acqua di mare e una morbida texture dell’acqua dolce. La Mikunihare shuzo si distingue oltre che per l’attenta ed accurata selezione del riso locale, anche per essere l’unica cantina in Giappone la cui acqua di sorgente sia stata premiata a livello nazionale come una tra le cento migliori sorgenti per le proprietà oligominerali.

“ La nostra acqua di sorgente è pura, il nostro riso è locale, il nostro sake è raffinato!”

Cantina_Mikunihare
MIKUNIHARE_1
MIKUNIHARE BREWERY_0170
Firenze Sake le cantine: Sekiya

Fondata nel 1864 la Sekiya Brewery ha fatto una scelta vincente. Nel 2004 la Sekiya Brewery ha ristrutturato la sua cantina alla ricerca di un metodo per unire l’esperienza acquisita nei secoli alle moderne tecnologie nel pieno rispetto della tradizione. La Sekiya Brewery è una cantina che vuole innovare rimanendo nei confini della tradizione confidando nella competenza dell’uomo e nella precisione della tecnologia. La Sekiya Brewery arriva ad esaltare la classicità con sake di classe superiore: classici ed eleganti con uno stile delicato e limpido. Per la Sekiya Brewery produrre sake è come comporre una autentica sinfonia classica sulle note dell’equilibrio e dell’armonia. Conosciuta in tutto il mondo, la Sekiya Brewery produce sake per ispirare gli intenditori.

“Armonia ed Eleganza: questo troverete nei nostri sake!”

SEKIYA-CANTINA
SEKIYA_4827
SEKIYA_2
Firenze Sake le cantine: Tomita

La Tomita Brewery ha radici antiche e forti. Le prime notizie su questa cantina riportano la data della sua fondazione al 1542. Yasunobu Tomita, giovane proprietario, produce il sake con una filosofia chiara e distinta: continuare a produrre il sake con i metodi tradizionali e nel pieno rispetto della storia e degli usi locali. Questo per Tomita significa utilizzare gli antichi strumenti del mestiere e vuol dire anche intraprendere un lavoro paziente e certosino di riscoperta di ingredienti antichi, come i lieviti autoctoni ed il riso locale, il Wataribune, che erano andati perduti nel tempo. I sake della Tomita Brewery sono un salto nel tempo ed un ponte verso il futuro. Sono sake aromatici, intensi, speziati e ricchi di complessità. O, per dirla con le parole di Yasunobu Tomita:

“La nostra cantina è tra le più antiche del Giappone. Noi guardiamo al futuro del sake attraverso la lente di ingrandimento del passato per riscoprire le tradizioni locali.”

tomita
toji7yari_2372
koshikio_2182
Firenze Sake le cantine: Wakabayashi

Una cantina giovane e contemporanea dai sake con gusti liberty. Fondata nel 1896 e rimasta in produzione fino al 1969, ha ricominciato a produrre nel 2017 grazie alla volontà di voler produrre un sake che fosse moderno ed elegante allo stesso tempo. Nei mesi invernali, marito e moglie, come artisti ispirati, lavorano fianco a fianco per creare piccole e limitate quantità di sake ricercati e super-raffinati. La quantità è talmente limitata che le bottiglie vengono prenotate con un anno di anticipo. “Vogliamo che i nostri sake siano ricordati per le piacevoli emozioni che suscitano”.

“Siamo una piccola cantina e ogni anno produciamo emozioni”

waka1
Wakabayashi_02
Wakabayashi_04
Firenze Sake le cantine: Yoshida

La Yoshida Shuzo produce sake dal 1790 nel cuore della prefettura di Fukui. La Yoshida è una cantina tutta al femminile: la ragazza che segue le fermentazioni è la più giovane Toji del Giappone. La famiglia Yoshida da generazioni tiene le redini della cantina oggi è guidata da tre donne, madre e figlie, che producono un sake energico e risoluto. I sake della Yoshida non transigono: hanno il carattere di una donna tenace e un sapore pulito e preciso. La Yoshida Brewery è impegnata nello sviluppo di una propria idea di terroir dove riso locale e sake sono i protagonisti. Il riso viene coltivato nei campi intorno alla cantina con l’aiuto degli agricoltori per produrre senza sconvolgere l’economia della natura. La filosofia della Yoshida Brewery:

“La nostra cantina è la nostra famiglia. La nostra famiglia è il nostro territorio”

yoshida_01
HAKURYU_01
HAKURYU_03